• Home
  • RISORSE
  • Casi clinici e letteratura scientifica

Commento al video trattamento cisti idatidea

Il trattamento percutaneo ecoguidato delle cisti da echinococco del fegato rappresenta la più avanzata ed efficace modalità terapeutica di tale patologia. L'indicazione principale consiste nel  trattamento di cisti idatidee precedentemente trattate, senza successo, con PAIR o D-PAI  (A Giorgio et al, J Hepatol , suppl ,2009 ). Il video mostra l'introduzione di un ago-elettrodo con 9 uncini all'interno della cavità cistica, dopo aver aspirato con un catetere il liquido idatideo. Dall'ago elettrodo (2 mm di diametro ) fuoriescono gli uncini che aderiscono alla parete interna della cisti. L’accensione del generatore di radiofrequenza fa sì che gli uncini adesi distruggano la membrana proligera mediante lo sviluppo di calore. Il trattamento di fatto è del tutto simile a quello dell' HCC.

Commento al video RF del trombo neoplastico della vena

Il video presenta l'esecuzione della cosiddetta "trombectomia percutanea ecoguidata mediante radiofrequenza" del trombo neoplastico della vena porta da invasione di HCC su cirrosi (AJR , Giorgio et al ,2009 - vedi sezione lavori scientifici del sito SIEMC ). Si tratta dell'estensione massima dell'ecointerventistica nel trattamento dell'HCC avanzato. 
Nel video viene mostrata l'esecuzione di tale procedura: dapprima avviene l'inserzione dell'ago elettrodo nella parte prossimale del tronco portale principale completamente trombizzato, poi con l'inizio della procedura la vena porta diventa iperecogena. 
Successivamente senza che venga ritirato dal fegato, l'ago - elettrodo viene deviato nella parte distale del tronco portale principale. Si giunge così alla fine della procedura per cui tutta la vena porta diventa iperecogena.

  • 1
  • 2